venerdì 10 ottobre 2008

Una zuppetta confortante

Da qualche giorno a Roma è scoppiato di nuovo il caldo, sembra primavera inoltrata, molto molto piacevole, peccato però aver già fatto il cambio stagione la settimana scorsa, grrrr!!! Ieri sono uscita di casa vestita autunnale, compresa sciarpetta di cachemire, all'ora di pranzo mi stavo liquefacendo....oggi mi son detta " eh no, non mi faccio fare fessa!!", con indosso solo l'accappatoio, mi sono arrampicata sull'armadio (no, non c'avevo tempo per prendere l'attrezzo ad hoc) e ho iniziato a buttar giù vestiti, tra i quali ho scelto un completino pantalone e giacca azzurri, abbinando scarpe e borsa bianche e un foulard di seta, ehm forse troppo estiva???? Meno male che arrivata in studio ho trovato le colleghe abbigliate più o meno come me!!! Le scorse settimane però era proprio arrivato il freschetto, e con lui il primo cimurro stagionale curato con piatti salutari e caldi. Era da molto tempo che volevo provare questa zuppetta, prendendo spunto, ma solo spunto, dall'acquacotta toscana, che tanto mi era piaciuta durante un tour cultur-termale-gastronomico in maremma.



Ecco come si fa:
1 cipolla di media grandezza (meglio se fresca)
3 coste di sedano
500 gr di pomodori pelati
mezzo bicchiere di vino bianco
sale
olio extra
pane casareccio del giorno prima
Soffriggere a lungo in olio il sedano a dadini e la cipolla tagliata sottilmente, facendo attenzione a non far bruciare, irrorare col vino bianco e far sfumare, aggiungere i pomodori pelati schiacciati solo con la forchetta, salare e fare cuocere 5 min. Versare il tutto in una pentola capiente aggiungere mezzo litro di acqua e far cuocere 1 oretta. Alla fine si può utilizzare questa zuppa in vari modi, io l'ho versata su fette di pane cosparse con pecorino, ma è buonissima se con un poco di essa ci si cuoce un uovo in camicia, che verrà adagiato sul pane e cosparso di pecorino o semplicemente farla restringere un po' e condirci la pasta.
Approfitto per ringraziare la cara Sally che mi ha assegnato il premio:
Buon week end a tutti, io me ne vado a spasso per Roma approfittando del bel tempo e dello stop al campionato:)))

13 commenti:

soleluna ha detto...

Buonissima questa zuppetta!!!Beati voi che avete ancora il caldo, qui si sta benino nelle ore centrali ma poi fa freddino...buon weekend

unika ha detto...

si in effetti...più che una zuppetta anche io lo vedo un sughetto....buono:-)
Annamaria

Ady ha detto...

Wow con una bella fetta di pane cafone che ne dici?
Un bacio cara

anna righeblu ha detto...

Mi piace molto questa zuppetta al pomodoro, semplice e sicuramente buona... variante con uovo in camicia inclusa!
PS: non sapevo mi avessi linkata, ti ringrazio.
Curiosando in questa pagina (tornerò poi con calma...), ho scoperto che abbiamo interessi comuni e mi fa molto piacere linkarti in ideeweekend e vacanze.
A presto

Gunther K.Fuchs ha detto...

eh si una zuppetta molto confortamnte ogni tanto ci vuole

mamma3 ha detto...

Che voglia di provarla, confortante intirgerci il pane, di sicuro! Elga

Simo ha detto...

Buonaaaaa!!!!!
E buonissimo week end, cara!
bacione

Antonella ha detto...

Paola....io oggi all'ora di pranzo ero....... in canottiera!!!
Bastaaa...voglio l'autunno inclusa questa zuppetta ;P
Un bacio!!

Paola ha detto...

Soleluna: buon week end a te. Lo so che da voi fa fresco già.
Annamaria: anche la zuppa merita davvero, forse perchè avevo il raffreddore:))
Ady: si proprio quello, cotto al forno. Baci
Anna: si si ti ho linkato mi piace molto il tuo blog ha spunti interessanti e utili
Gunther:quando ci vuole ci vuole:))
Elga: il pane ricoperto di pecorino e intinto nella zuppa, diventa cremoso e saporito. Baci cari
Simo: smackkkk!!
Antonella: oggi si replica col caldo.....una passeggiata a Villa Borghese è d'obbligo. Baci

AndreA ha detto...

Qui l'estate non ci ha mai abbandonato, o almeno, l'autunno non si è ancora fatto vivo sul serio....

..ed io continuo la mia stagione balnenare... ;-))))

Un abbraccio, a presto!! :-))))

silvia ha detto...

Molto invitante, devo provarla!
Buona passeggiata!
Silvia

Luca and Sabrina ha detto...

Paola, buona la tua zuppa, buone le zuppe! L'aggettivo confortante è perfetto, le zuppe sono sempre confortanti, torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro e di impegni e trovi questo bel piatto caldo! A noi piacciono tanto!
Premio per te!
Baci da Sabrina&Luca

Paola ha detto...

Andrea: immagino in Sardegna che bello dev'essere, ancora estate eh!!
Silvia: abbiamo fatto giri interessanti ben divisi tra buona cucina e cultura:)))
Luca e Sabri: grazie corro da voi!!!!