giovedì 21 maggio 2009

Linzer torte per raduni in campagna



E Linzer sia!!! Da quanto tempo avevo la ricetta in archivio non lo so, di quelle cose che attirano ma non più di tanto, su cui si hanno perplessità. Avevo visto questa torta la prima volta durante la trasmissione Casa Alice, copiata e messa lì, insieme alle altre dimenticate nel fascicolo “RICETTE”….. perché voi non avete un raccoglitore di ricette sui carta??? Ahhhh, bè, credevo che pensaste che so vecchia e antiquata e che ormai c’è la rete e che…. insomma io ho un raccoglitore da sfogliare ok??? E sfogliando, sfogliando pensando a cosa portare per il Grande Fornello, a proposito per dettagliati reportage andate qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui i miei compagni di merende hanno fatto miracoli con le macchine fotografiche, trasferendo intatta l’atmosfera creata. Nel delirio dei “io porto, io preparo, che ne dite se…” ho realizzato che volevo qualcosa che sapesse di scampagnata, di pic nic, di vacanza ecco, “io porto la crostata allora eh?” banale….erano tutti intenti a sfornare prelibatezze e io come una crostata semplice semplice??? No, deciso porto la famosa Linzer che sta ammuffendo nel ricettario e mi butto. Beh, è proprio stata una sorpresa, a me è piaciuta tanto e pare anche alle altre possenti mandibole in perpetuo movimento.

Nota: le foto non sono mie ma le ha fatte Giulia.


Ecco come si fa: Claudiaaaa prendi carta e pennaaaa:))
250 g di farina
125 g di zucchero semolato
100 g di burro
2 uova
70 g di mandorle tritate grossolanamente
15 g di cacao amaro
buccia grattugiata di 1 limone
½ bustina di lievito per dolci
1 pizzico di cannella
1 pizzico di sale
marmellata di lamponi
Setacciare la farina con il lievito, il cacao e la cannella.Aggiungere il burro tagliato a pezzettini, le mandorle tritate (non troppo fine, si devono sentire i pezzettini) e il sale. Sbriciolare il tutto con la punta delle dita finchè il burro non sia stato del tutto assorbito e che avrete delle briciole piuttosto piccole. Aggiungere poi le uova e la buccia di limone, mescolando bene in modo da ottenere un impasto omogeneo. Formare una palla, avvolgerla di pellicola e tenerla al fresco tutta la notte.Dopo questo tempo, stendere più della metà dell'impasto, con il mattarello, come tutte le frolle è complicato e si rompe facilmente, io l’ho steso bello spesso, circa 1 cm, poi l’ho sistemato nella teglia e ho finito di stendere assottigliandolo con le dita fino ad arrivare al bordo teglia, ho cosparso di abbondante marmellata di lamponi e con l’altra parte di impasto ho ricavato delle strisce di circa 1 cm di larghezza che ho disposto a incrocio sulla marmellata. Ho poi piegato il bordo dell’impasto sulla torta per rifinirla e ho infornato a 180° per 30 min.

16 commenti:

Claudia ha detto...

Mmmmmm Paolè che bella e chissà che buona.. io non ho mai provato a farla.... :-)))) per adesso ne prendo una fetta della tua :-))). Un abbraccione...

marsettina ha detto...

deve essere ottima

Rossa di Sera ha detto...

Paolé, confermo, era buonissima!
Te lo dice una che raramente gradisce i dolci, e che non ha assaggiato niente al raduno, tranne la tua e il cheesecake di Cinzia!
Un bacione!

Mirtilla ha detto...

va davvero alla grande questa linzertorte ;)

Cindystar ha detto...

...e linzer sia!
domani si farà anche quassù al nord!!!
era buonissima!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

la linzer è in assoluto la mia crostata preferita ed a te è venuta benissimo!!un bacio imma

Paola ha detto...

Claudia: un caro abbraccio
Marsettina: grazie cara!!
Giulia: che hai nominato il cheesecake!!! Che buono era!!
Mirtilla: grazie e bacione
Cindy: figo!!! Tu domani fai la mia linzer e io il tuo cheesecake!!
Imma: mi fa piacere ti piaccia, ehi sto lavorando anche alla tua raccolta!!!

Dida70 ha detto...

ma dai Paola! lo sai che è successa la stessa cosa pure a me con la linzertorte? avevo la ricetta sul mio imperdibile e insostituibile archivio cartaceo, che so' vecchia pure io?, ma non mi decidevo mai a farla, poi qualche settimana fa in occasione di un pranzo con lo zio di mio marito che vive in Belgio ho deciso che potevo provare ed è stato un successo, davvero buona e particolare!la tua mi sembra proprio spettacolare!!!
un bacio
dida

Simo ha detto...

Dalla foto è una meraviglia...peccato non averla assaggiata, mannaggia....

Antonella ha detto...

Bella e buona, la dovrò rifare, perchè alla fine non ho capito più niente a forza di mangiar prelibatezze una dopo l'altra ;-9
Smack

il ramaiolo ha detto...

Ma che bellooo!!! Ora devo sbirciare tutta la banda....dei bloggatori che hanno postato le foto del raduno!!!
Bella torta!!! Anche buona di certo!!! Ciao!

JAJO ha detto...

Ma c'è un'epidemia di nonne e vegliarde in giro: vi siete tutte nonnizate da quando avete il lievito madre ?! hehehehehe
Comunque anche io ho centinaia di fogli e foglietti di ricette, ma non buonerrime com'era la Linzer di Paola: questa la rivogliamo !!!!

Paola ha detto...

Dida: si davvero particolare, hai visto??
Simo: endine una fettina virtuale..:)
Anto: anche io nel delirio mi so persa qualcosa, in realtà!!
Il ramaiolo: sbircia pure, grazie!!
Jajo:siamo nonne per la pm e per le ricette su carta. Dai che la rifaccio presto!!

Pippi ha detto...

Buonaaaaaaaa!! Paola anche per me è stata una sorpresa questa crostata!

marcella candido cianchetti ha detto...

gran bella ricwrra buon inizio di settimana

Anonimo ha detto...

Il semble que vous soyez un expert dans ce domaine, vos remarques sont tres interessantes, merci.

- Daniel