giovedì 24 febbraio 2011

Ciambelline fritte e meme

Friggo poco, pochissimo, primo perchè non mi piace la puzza che resta in casa, e resta si anche per qualche ora, anche aprendo balconi e finestre, poi ora con la cucina bianca immacolata, chi si azzarda? Inoltre mi sono dotata anche di un forno di quelli con mille funzioni, un po' complicato ma molto versatile, che lavora tanto e sforna tanto. Quindi il fritto è davvero bandito da me, però, alcune preparazioni non possono subire cambiamenti, i dolci di carnevale fanno parte di queste preparazioni. Queste ciambelline le ho prese qui, qualche anno fa e una volta l'anno le preparo. I fiocchi di patate hanno lasciato perplessa anche me all'inizio, però dato il quantitativo e l'utilizzo una volta l'anno, si puo anche fare. Forse si possono sostituire con la stessa quantità di patata bollita, ma non ho mai provato, quindi non so.

Ecco come si fanno:
500gr di farina manitoba
80 g di burro morbido
100 g di zucchero semolato
3 uova
pizzico di sale
200 ml di latte
1 bustina di lievito di birra disidratato o poco meno di un cubetto di lievito fresco, in questo caso scioglierlo nel latte tiepido.
100 g di fiocchi di patate
olio per friggere
Impastate lo zucchero e il burro fino ad ottenere composto spumoso, aggiungete le uova, il latte, i fiocchi di patate e in ultimo la farina, mescolata al lievito in polvere. Amalgamate bene fino ad ottenere un composto asciutto e lucido. Io ho lavorato tutto in planetaria per una decina di minuti con il gancio. Lasciate riposare in frigo per 30/40 minuti. Passato questo tempo stendete l’impasto con il matterello ad un’altezza di circa 6 mm. Con 2 coppa pasta, uno di 6/7 cm di diametro e uno di 2 cm (io ho usato il tappo della bottiglia di acqua) formate delle ciambelline che andrete a porre su teglie rivestite di carta forno per farle lievitare altri 30 min, non in frigo. Subito dopo friggete le ciambelline in olio bollente, io le friggo una ad una in una pentola dai bordi alti, quindi asciugatele con carta assorbente e passatele nello zucchero semolato.
Ed ora passiamo al meme al quale Luca e Sabrina mi hanno chiesto di partecipare e io lo faccio volentieri perchè amo leggere da sempre, da che ero ragazzina, sul mio comodino non devono mai mancare 2 o 3 libri, quello che leggo e quelli in ordine che leggerò subito dopo:)
Quanti libri hai letto nel 2010?
Tanti, non li ho contati però

Quanti erano romanzi e quanti no?
Quasi tutti romanzi

Il miglior libro letto?
"Venuto al mondo" di Margareth Mazzantini. Ho finito di leggerlo in spiaggia e non smettevo di piangere, mi prendevano per pazza mi sa:))

Il libro più brutto?
Nessuno in particolare, quando li compro so già cosa leggerò e di chi.

Il libro più vecchio?
"Candido" di Voltaire

Il libro più recente?
"L'isola sotto il mare" di Isabel Allende

Quello con il titolo più corto?
Ari- Candido:)

Quello con il titolo più lungo?
"La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo" di Audrey Niffengger

Quanti libri hai riletto?
Rileggo spesso "Cent'anni di Solitudine" e "l'amore ai tempi del colera" di Gabriel García Márquez. Opere d'arte pura
I libri più letti dello stesso autore quest’anno?
Elisabeth George

Quanti libri scritti da autori italiani?
Pochi, in genere amo gli stranieri, in particolare i sudamericani.
E quanti di questi libri sono stati presi in biblioteca?
Nessuno purtroppo.

Dei libri letti quanti erano nel formato e-book?
Nessuno e non credo che lo farò mai, il piacere di sfogliare le pagine è unico. L'odore della carta è unico.

10 commenti:

Federica ha detto...

a dir poco favolose!!!!!!!!!complimenti!

luby ha detto...

stesso problema,non friggo perchè ne odio il puzzo che riecheggia per giorni!
ma aaaaaaaaaaamo le ciambelline di sicuro!!!
te ne rubo una e scappo!

raffy ha detto...

buonissimeeeeeeeeee!!! le mangerei volentieri tutte!!! bravissima!

JAJO ha detto...

E brava la Zeppola lettrice.
Queste zeppole le ha fatte la mi' mamma la settimana scorsa e devo dire che... abbiamo gradito alla grande ! :-D
Sante tradizioni del Carnevale...
:-)

sonia ha detto...

Che meraviglia!!! Bellissime anche le foto e la presentazione!

sonia ha detto...

Che meraviglia!!! Bellissime anche le foto e la presentazione!

Luca and Sabrina ha detto...

Paola, friggerai poco, ma quando lo fai lo fai alla grande! Anche noi a dire il vero è difficile che cuciniamo cibi fritti, non solo per via degli odori che poi rimangono in casa, quanto per il fatto che il fritto non è propriamente salutare. Ovvio che ci sono delle eccezioni, una sono i dolcetti di Carnevale, ai quali non rinunciamo e poi le voglie che ogni tanto possono venire, quasi sempre si tratta o di frittura di pesce o di verdure pastellate.
Abbiamo letto le tue risposte, adesso Luca vuole leggere Venuto al Mondo, l'hai incuriosito molto!
Baciotti
Sabrina&Luca

Laura ha detto...

Ciao sono Laura della redazione di Blog di Cucina.
Sperando di fare cosa gradita ti invito a partecipare a dei corsi di VisualFood davvero interessanti!

Clicca quì

Grazie!

la Redazione

Ylenia ha detto...

Non si può non essere sostenitori di un blog con un nome così invitante. Complimenti, sei davvero brava e averti scoperto per me è un piacere. A presto e buonanotte

lory ha detto...

Beh...che dire....come si fa a resistere alle ciambelle?? Ricetta archiviata! ^_^
P.S. E' la prima volta che sento parlare di "meme"...mi spiegheresti di cosa si tratta??? Grazie!