mercoledì 9 febbraio 2011

Arista alla senape


Vado molto a periodi con il cibo, ogni tanto mi prende la fissa di un ingrediente, un sapore e non c'è niente da fare a quel punto, ne mangio in continuazione. A Natale, malgrado tutti i dolci che imbandivano la nostra tavola e che abbiamo consumato fino a gennaio, io mi sono ingozzata di ricciarelli, sia bianchi che al cioccolato, ma tanti tanti eh, poi ora non ne trovo più in giro e gioco forza la voglia mi è passata. Ultimamente ho riscoperto il sapore deciso della senape, una puntina quasi ovunque, anche mischiata all'emulsione con la quale condisco l'insalata. Da questa mia passione momentanea nasce questa arista molto saporita.


Ecco come si fa:
un'arista intera di 1 kg e mezzo circa
sedano
carota
cipolla
una foglia di alloro
mezzo bicchiere di vino bianco
mezzo litro di brodo vegetale
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di senape di Digione
sale
olio extra
In un tegame capiente mettere a rosolare il trito di sedano, carota e cipolla. In una pentola dai bordi alti, versare un filo di olio e mettere a rosolare l'arista, girandola ogni tanto e facendo in modo che si formi la crosticina su tutti i lati, irrorare con il vino e fare sfumare. Mettere il pezzo di carne nel tegame con il trito, aggiungere 1 mestolo di brodo, la foglia di alloro, salare e far cuocere per un'ora circa girandola ogni tanto. Se il fondo si asciuga aggiungere brodo. A fine cottura tirare fuori la carne dalla pentola, mettere a raffreddare e poi affettarla. Eliminare l'alloro, mescolare il latte con la senape e aggiungere al fondo di cottura, mixare tutto. In caso la cremina ottenuta fosse troppo asciutta aggiungere un po' di brodo. Con questa salsa ben calda, condire le fette di arista.

9 commenti:

raffy ha detto...

adoro l'arista, fatta così poi deve essere squisitissima... complimentoni davvero!!!troppo brava!

Francisco Castelo Branco ha detto...

www.olhardireito.blogspot.com

JAJO ha detto...

E dillo no !?!
La prossima volta so cosa farti :-D

Luca and Sabrina ha detto...

Paola, quell'arista si presenta proprio bene, io come te vado a periodi con le fisse e poi li alterno a settimane in cui ho voglia di preparare sempre cose diverse. La senape è uno di quei sapori che sia io che Luca amiamo molto, per esempio senza senape non riuscirei mai a mangiare un wurstel, per quanto dei wurstel ti confesso che posso farne a meno. Comunque sulle insalate, uova sode, ma anche sulla carne di agnello per esempio, la senape ci sta proprio bene. Nel nostro frigorifero ce n'è sempre.
Noi ti abbiamo lasciato un meme, se ti va di farlo!
Baciotti
Sabrina&Luca

Paola ha detto...

Raffy: grazie!!
Jajo: piuttosto preoccupati se ti invito a cena che la senape te la ritrovi su tutto:))
Luca e Sabrina: anche io al momento l'adoro!!!Poi mi passa però lo so anche perchè a casa non la sopportano più:)) Bacioni!!

marifra79 ha detto...

FArei la felicità di casa! Un abbraccio e complimenti

Vero ha detto...

anche io spesso vado a "fisse" e quella della senape spesso ritorna per mesi :D
baci
Vero
ps
l'arista si presenta benissimo!

sonia ha detto...

Che delizia!!! Devo provarla così!
http://www.cosebuoneditalia.com/

Laura ha detto...

Ciao!sono Laura della redazione di Blog di Cucina. Desidero segnalare a tutte le foodblogger di Roma e provincia la possibilità di partecipare a questo interessante corso!

Per maggiori info:

Clicca quì

Grazie!