lunedì 12 gennaio 2009

La mia torta cioccolatosa per Elga


WARNING: questo post è di contenuto molto personale, pertanto consiglio la lettura solo a chi ha tempo e non ha proprio niente di meglio da fare!
Sette anni fa ero nell’ordine: magra (taglia 40, sigh!), esen-rughe, delusa e diffidente. Un matrimonio fallito, subito seguito da una storia sbagliata, mi avevano schiacciata e resa scettica circa l’amore, quello con la “A” maiuscola. Avevo quindi un unico interesse, lavorare per crescere mio figlio da sola. Nel tempo libero (raro), cazzeggiavo su Internet (ah, quanto mi ha cambiato la vita!!!), entravo in forum vari (tutto lecito, non immaginatevi chissacchè) e chattavo del più e del meno, un pomeriggio vengo contattata da un tipo, Maurice (alla francese, ma de’ Roma), che mi tampina di domande e mi chiede il telefono, non avendo nulla da perdere glielo comunico e drinnnnn “Ciao sono Maurizio, piacere di conoscerti” e giù a conversare lungamente prima di lui poi di me. Gli approcci telefonici, alternati a lettere intriganti che solo lui sa scrivere, durano qualche settimana, fino a che mi chiede di incontralo “eh?????” “ Ma si dai vediamoci a metà strada, diciamo a Cassino” Non ero totalmente sprovveduta, sia chiaro, anzi sufficientemente “navigata”, tanto da capire che dall’altra parte non c’era un maniaco o un criminale, avevo poi ottenuto tutti i suoi riferimenti personali, perfino dove lavorava!!! Quindi prendo a m’incammino in autostrada, dicendo tra me e me “Arrivo, lo conosco, bevo qualcosa con lui poi scappo”. Bene, non è andata proprio così, nel senso che lui appena mi ha vista mi dice “Rassegnati perché da ora in poi tutti i tuoi weekend saranno con me!” “Seeeeeeee…..” Ma non avevo fatto i conti con la sua tenacia e caparbietà, del resto i principi so’ così no?? Praticamente tutti i sabato veniva a Napoli, lo trovavo ovunque, mi organizzava piccole sorprese, me lo trovavo anche fuori la chiesa dove mio figlio faceva catechismo, praticamente un incubo!!!!! Finchè gli dico “mo’ basta e fammi respirare no???” Tutto stropicciato si ritira in buon ordine e non lo si sente, ne lo si vede più. Ahhhh, ritorno a vivere!!! Poi però…..iniziano a mancarmi le sue puntuali telefonate, le sue lunghe mail d’amore (tutte gelosamente conservate per i miei nipotini:)), le chiacchiere complici, i discorsi di spessore (non certo “ndo’ annamo fata, te porto a ballà”), il mio sfogarmi su quanto gli uomini mi abbiano ferito. Lo chiamo “Senti che per caso saresti interessato ad una storia part time, nel senso che ci si vede solo quando ci va?” (significava che ci saremmo visti solo quando andava a me), il principe accetta e io per far vedere la mia buona volontà, lascio il bambino a mamma, che poverina sperava solo in un marito per me ma soprattutto in un papà per il suo adorato nipote e mi presento a Roma, “andiamo a casa tua?” gli chiedo a bruciapelo “beh, si, certo” risponde sbalordito. Ora, scordatevi che vi racconto cosa è successo in quella casa, diciamo che abbiamo anche assaporato una torta cioccolatosa, preparata per lui. Vi dico solo che fui molto colpita da un vezzosissimo piumino rosa confetto che aveva sul letto, “era della mia ex moglie” “……??” Già la prima moglie, da me ribattezzata Rebecca (avete letto il libro di Daphne Du Maurier??) in realtà gli ha lasciato anche altre brutture che ho subito provveduto ad eliminare una volta entrata nella sua vita, però una cosa le devo dire “ A Rebe’ meno male che lo hai mollato così me lo sono preso io questa perla di marito, tiè” E dopo quella sera e quella notte, siamo ancora qui, uguali a sette anni fa.
Cara Elga, la tua iniziativa "La tua prima cenetta per lui" mi ha spinto a raccontare l’inizio della mia storia con un uomo meraviglioso, che continua ancora oggi viva e appassionata, tenera e complice, dolce e piccante, la mia storia d’amore, quello con la “A” maiuscola appunto. Ti avevo detto che non gli avevo preparato una cenetta, ma una semplice torta, da mangiare con le mani, sotto un piumino rosa confetto e ancora oggi ogni tanto la ripropongo a conferma del nostro amore, ma la mangiamo sotto un piumino color avorio, scelto da me.


Ecco come si fa, la ricetta l'ho presa da Internet ma chi si ricorda da dove...
250 g di cioccolato fondente
150 g di burro
200 g di zucchero (anche un po' di meno, per gli amanti del cioccolato non troppo dolce)
5 uova
2 cucchiai di farina
1 cucchiaio di latte
1 cucchiaino da tè di cacao in polvere
Spezzettare il cioccolato dentro una ciotola, unire il burro a pezzetti e fare fondere il tutto, a bagnomaria o nel microonde a potenza minima quindi lasciare intiepidire.
Setacciare la farina con il cacao. Separare gli albumi dai tuorli, unire a questi ultimi lo zucchero e il cucchiaio di latte e amalgamare fino ad avere un composto spumoso e biancastro. Unire la farina e cacao, mescolare e riunite i due composti, quello di cioccolato e quello di uovo, amalgamando bene. Unire un pizzichino di sale agli albumi, montateli a neve e amalgamarli al composto. Imburrare una tortiera da crostate (28 cm), versarvi l'impasto e infornare a 160° per 25 minuti.
Il risultato è garantito!! La torta resta umidina e molto soffice, accompagarla conn ciò che si vuole, panna, crema, zabaione, nella foto la trovate con dei frutti di bosco allo sciroppo appena arrivati dal Trentino:)))

31 commenti:

Rossa di Sera ha detto...

Paola, adoro le storie d'amore come le vostre! La torta la vedo buona, del resto, dimmi te chi è che non ama il cioccolato concentrato!

Un abbraccio!

Mary ha detto...

che bella storia e racconata con tanto amore e poi metterci davanti una torta cosi cioccolatosi ....ne vorrei un pezzettone , baci!

Ady ha detto...

Mannaggia Paolè io non ho fatto in tempo a farla, ma appena torna ...
Hai trovato il tuo principre rosa confetto!!!!ahahah bellissima storia a riprova che internet non è popolato solo da maniaci...
Un bacione cara

panettona ha detto...

meravigliosa e commovente!!! tu la tua storia e la tua torta!!!
ti auguro tutto il bene del mondo!!!
un abbraccio!

Rossa di Sera ha detto...

A proposito, l'agriturismo è stupendo, mi piace, si!
Comunque parleremo di particolari venerdì e non vedo l'ora!!

Vanessa ha detto...

che bella storia!!!! c'è sempre una seconda possibilità nella nostra vita per la felicità e l'Amore no? la torta sembra gustosssima....e il piumonespero sia più bello di quello rosa confetto!!!!!

Elga ha detto...

Sai che mi hai fatto venire i brividi!! E' una bellissima storia d'amore, ti ringrazio per aver deciso di partecpare, ti abbraccio

JAJO ha detto...

Aaaahhhh, beh... pensavo su Ebay ^_^

Troppo forte "Maurice/goccia cinese", proprio un grande (ma con te o uno così o niente, no ? :-D Se è riuscito a "scipparti" il numero di telefono vuol dire che ti ha proprio esaurita... ^_^)
Miracoli di Internet, ma.... siete proprio una bella coppia !!!

NICLA ha detto...

bella questa storia d'amore sa di favola", ma forse per ciascuno di noi la prorpia storia sembra una favola. Complimenti siete stati PARTICOLARI come siete voi, SEMPLICI come vi abbiamo conosciuto,ALLEGRI come vi dimostrate sempre....non guasta per finire un pizzico di MAGIA che circonda la storia come una luce brillante e un pò di DOLCEZZA, come la torta che hai preparato. Detta così smbrano gli ingredienti per una magica pozione ...ma in fondo l'amore non è una strana incomprensibile alchimia? Claudia

Simo ha detto...

Proprio una bella storia...l'ho letta tutta d'un fiato!
Che belle le lettere d'amore....mio marito, mai neppure una me ne ha scritta!

Ross ha detto...

Complimenti a Maurizio, un vero Napoleone della strategia... Scherzi a parte, è stato bello leggere questo racconto. Sotto il velo leggero della scrittura si possono poi intuire tante cose. Ma i miei complimenti per questa cioccolatosità cioccolatosa... Vi abbraccio entrambi e non vedo l'ora che arrivi venerdì. Baci baci baci.

Mirtilla ha detto...

una bellissima ricetta per davvero ;)
anche la tua storia...meravigliosa!!!
mamma quante cose ,emozioni ed eventi racchiudiamo dentro di noi

Mariluna ha detto...

Una meraviglia questa tua storia...mi hai fatto innamorare anche a me..i brividi. Sono davvero felice che tu abbia trovato questa persona che ha saputo renderti di nuovo il gusto dell'amore vero sano,pulito. Buona la tortina, golasamente adatta al caso.
Una buona giornata

Paola ha detto...

Rossa: eh già chi non lo ama!!! Bacio a venerdì!!
Mary: afferrato un bel pezzetto??
Ady: macchè maniaci io ho solo trovato l'amore e tanti bellissimi amici!!!!
Panettona: grazie per gli augurti servono sempre!!!!
Vanessa: si abbiamo sempre un'altra possibilità. Il piumone l'ho scelto io è delicatissimo..
Elga: sono contenta ti sia piaciuta. Bacione
Jajo: seeeee Ebay!! Si in verità all'inizio mi ha preso per stanchezza...ma lui dice che aveva visto in me il suo futuro, bah!!!
Claudietta: che belle parole hai scritto..sei bella e dolce, tvb....quando ho scritto che internet mi ha cambiato la vita intendevo che mi ha anche dato la possibilità di conoscere bellissime persone come voi!!

Paola ha detto...

Simo: ahi, che devo sentire,ma come nemmeno una???? Bacio
Ross: un vero stratega!!! A venerdì!!!! Bacioni
Mirtilla: abbiamo proprio un mondo dentro di noi!!
Mariluna: torta più che adatta:)) Grazie per essere passata

Viviana ha detto...

Paola sei un mito di donna!!!!!!!!
la tua storia l'ho divorata, e pensavo a quanto avrai colpito il tuo Maurizio per averti conquistata con così tanta determinazione!
beh ecco... il piumino coloro rosa confetto può diventare tollerabile solo se sopra ci si mangia con le mani una torta meravigliosa e afrodisiaca... anche se dell'afrodisiaco mi sa che non ne fosse neppure bisogno ahahahahha
grande Paola, auguri auguri e ancora auguri per il vostro splendido amore e per la vostra famiglia!

Antonella ha detto...

Paola che bella storia!!!
Fai proprio bene a chiamarlo principe!;o)
Certo.. il piumone rosa confetto mi ha fatto morire....:D
E la torta.....è uno spettacolo!:P
Bacio grande e buona giornata!!!

Cannelle ha detto...

Meno male che l'ha mollato!!!Ciao Paola, mille volte auguri!

Gunther ha detto...

un bellissimo racconto, nella vita le cose bisogna farle cosi, complimenti, buona la torta eh ma credo che il racconto valga molto di più

Giovanna ha detto...

Una storia fantastica! E condivido la scelta del piumino avorio, molto, molto più sobrio! La torta ha un aspetto fantastico. Per la cronaca: anch'io sono napoletana, e vivo a Milano. Baci Giovanna

Laura ha detto...

Che storia romantica!! E poi il cioccolato ci sta sempe bene!!

Paola ha detto...

Vivi:moolto afrodisiaca!!! Grazie per le belle parole. Bacione grande grande
Antonella: era terribile quel piumone:)))
Cannelle: già non sa cosa ha perso o forse si e non le importava:))
Gunther: sicuramente la storia ha la priorità su tutto. Grazie per essere passato
Giovanna: anche tu?? Che bello!!
Laura: grazie un bacio:))

emilia ha detto...

Ahhhh....da considerare un sospiro d'amore...che bella storia. Sei stata intuitiva a fidarti.
Buona anche la torta...un pò meno il piumino rosa ! ;)
Bacioni.

Carla ha detto...

Ma che bello!
Hai visto che i principi esistono davvero!
E dato che vi ho conosciuto state proprio bene insieme tiè!
Non mi dire che poi sei più ciccia di prima che sei uno schianto di mamma e con qualche ruga (che poi io non ho visto)in più come dici la donna è molto, ma molto più bella di tutte le altre che si tirano su...
A presto e baci
Carla

Paola ha detto...

Emilia: ho avuto intuito, lo so spesso mi ha aiutato. Bacio
Carletta: sei troppo buona tu. Un grande bacio

Pippi ha detto...

Paola è una storia bellissima!!! ;-) divertente e allegra sono belle le stroie d'amore nate per caso ......perchè nascono tutte per caso vero??? heheheheh
Però posso dire una cosa?...con questa torta.....l'hai steso del tutto!!!!! ehehe
un bacio Pippi

Cindystar ha detto...

Questa storia ha quasi dell'incredibile!...che continui così per sempre!
Buonissima domenica...di coccole sotto il uavorio!

Adrenalina ha detto...

Complimenti per questa bellissima storia d'amore!! Anche la ricetta della torta non scherza :P
Ah anche io ho conosciuto il mio compagno in rete!! Evvia internet!!!

Paola ha detto...

Pippi: si l'ho proprio steso, sta ancora qua:))
Cindy:in effetti è abbastanza incredibile....bacio
Adrenalina: evvai pure voi!!! Evviva evviva la rete!!!!

brii ha detto...

paolaaaa..e meno male che non avevo niente da fare..così ho letto tutto! :)))
aaaaaaaaaaah l'amore....
ti auguro ogni bene...
ma siiii...anche un piumone rosa confetto!
:)))
baciusss

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ti ho letta tutta d'un fiato perchè la tua storia è molto simile alla mia :-) anche noi ci siamo conosciuti 8 anni e mezzo fa su una banalissima chat ... lui divorziato io "separata in casa" ... varie traversie e peripezie che sono culminate con il nostro matrimonio quasi 3 anni fa :-) ed uno splendido cittino di quasi 6 anni :-) mi manca la torta cioccolatosa ... lui mi fece una pidina nel senso che aprì la busta, mise il prosciutto sulla piadina e via nella griglia! ahahahaha
Complimenti per il blog!