lunedì 22 giugno 2009

Pane croccante con pasta madre

Su non mi dite che sto sempre a postare pani e focacce da quando la nonna di tutte le pm d'Italia mi ha dato una bustina con il magico impasto, ma ci credete se vi dico che da allora, in casa mia sono spariti i cubetti di lievito??? Anche se dovranno pur ritonare nel mio frigo per altre briochose praparazioni per le quali sarebbe uno spreco utilizzare la magica pm, ma per ora continuo a divertirmi un po' con lei a rinfrescarla, rianimarla, trattarla come una bimba, ecco. Due settimane fa mi accingo ad impastare l'ennesimo pane, questa volta usando anche la manitoba purissima, non tagliata, arrivata dal mulino dove si fornisce lei, la bisnonna di tutte le pm:))) ma avevo il problema di non poter segure la lievitazione perchè sarei dovuta andare a cena proprio con la nonna di cui sopra:)) Che faccio quindi???Deciso, impasto, lascio 4 ore a lievitare e prima di uscire metto la ciotola a completare la lievitazione in frigo. A cena tempesto lei (sempre la nonna) di domande indiscrete su come, quando, perchè è meglio lievitare in un modo o nell'altro e la informo che la mia pagnotta al momento se ne stava in frigo. Raccolgo il suo placet per come ho operato, (ufff, meno male) faccio tesoro dei suoi consigli preziosi e sforno questo pane al quale ho dato volutamente una forma bassa e schiacciata, perchè mi serviva anche per fare certe bruschette divine..... :))

Ecco come si fa:
200 gr di pm
200 gr di semola rimacinata di grano duro
180 gr di farina 0
50 gr di manitoba (quella purissima del mulino)
acqua ad occhio
sale
Ore 12 lascio pm un'ora fuori dal frigo, poi rinfresco e metto a riposare per 3 ore fuori dal frigo.
Ore 16 prendo la pm necessaria (200 gr) e metto il resto in frigo. Impasto il mio pane, sciogliendo la pm in acqua tiepida, diciamo mezza tazza da latte, aggiungo le farine col sale e mescolo ancora aggiungendo acqua fino ad avere una consistenza morbida e lavorabile, faccio un bel panetto, taglio a croce e metto a lievitare in un luogo caldo coperta da un canovaccio umido e da uno asciutto.
Ore 20 metto la ciotola con l'impasto in frigo e vado al ristorante:))
La mattina dopo ore 9 prendo l'impasto, lo lascio fuori dal frigo per 1 ora, lo maneggio un pochino con delicatezza dandogli la forma desiderata, lo sistemo sulla teglia coperta di carta forno e cosparsa di semola, lo incido sulla superficie e lascio a riposare per 1 ora in forno spento.
Trascorsa l'ora, accendo il forno a 220° spruzzo un po' d'acqua sulle pareti e faccio cuocere per 30 min, abbasso la temperatura a 180° e lascio cuocere per altri 20 min.

15 commenti:

Claudia ha detto...

Eh si è... la pm de Anto spopola!!!!! Altro ottimissimo pane.. un abbraccione Paolè.. smackkk

Luca and Sabrina ha detto...

Sono superflui i complimenti? No, perchè il pane fatto in casa è sempre qualche cosa di profumato e saporito. Ti riconcilia con con il mondo, ti fa star bene. La prima fetta che tagli, il "crock" che fa la lama quando scende. Il pane appena sfornato e la sua poesia.
Un abbraccio
Luca
Luca&Sabrina

dolci a ...gogo!!! ha detto...

wowwwwww che buono questo pane...ma poi mi piace l'idea del profumo del pane appena sfornato che innonda la cucina con il suo aroma!!perfetto...baci imma

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Buono questo pane! Prendo nota!

Simo ha detto...

Sai che anch'io ho la sorellina della tua p.m??
Oggi ci ho fatto le brioches!
Complimenti per lo splendido pane!

Lisa ha detto...

che pane meraviglioso, sembra ti sia venuto benissimo, super brava!!!!

Betty ha detto...

ma a noi mica dipsiace che posti pane e focaccie, anzi complimenti!

Paola ha detto...

Claudia: sii la nonna sa il fatto suo:)))
Luca e Sabrina: Infatti l'odore è unico, la croccantezza invita ad abbinamenti golosi. Sono così dispiaciuta di avere sempre poco tempo, altrimenti panificherei ogni giorno:))Bacioni!!!
Imma: anche a te piace fare il pane in casa eh?? Baciooo
Elisa: grazie e bacione!!
Simo: anche tu la sorellina??? Le brioches?? Mi mancano le vengo a leggere....
Lisa: grazie e un abbraccio
Betty: meno male che non vi siete stancati!! Bacio

Antonella ha detto...

Zeppoletta mia questo pane è stupendo!!!;-9
Sai che sto postando un pane con lievito di birra?....
eh si....ogni tanto faccio riposare la nipotina :D
bacioni

Pippi ha detto...

bhè ma allora anche qui non si scherzaaaaaaaaaa!!
Paola come ti capisco......io non vedo l'ora di ricominciare ad impastare e a guardare il mio pane che cresce dentro il forno!!
ottima la tua ricetta da provare!

Marilì di GustoShop ha detto...

Sono in astinenza da impasto, ormai da qualche mese, devo recuperare così mi rilasso, mi distendo e... mi gonfio come il pane !!! Che bella questa pagnottina, mi mette una gran gola. Ciao Paola !!!

Paola ha detto...

Anto: si ho visto gli zoccoletti e pure assaggiati!!La nipotina ogni tanto addà dormì!!!
Pippi: tu mi capisci sisi!!
Marilì:grazie infinite e bacione!!

lefrancbuveur ha detto...

ottimo, ma vi prego...fermatevi un attimo con 'sta pasta madre :)))

dolci a ...gogo!!! ha detto...

p.s. sul mio blog puoi scaricare la raccolta "i dolci piu buoni del mondo"dove ci sei anche tu:-)
ti aspetto,baci imma

robertopotito ha detto...

trovo questo pane assolutamente perfetto e delizioso.
complimenti!